Categoria: Galleria

Le muse influenti – Jean-Michel Basquiat, “Versus Medici”

Le muse influenti – Jean-Michel Basquiat, “Versus Medici” “Versus Medici”: emblema dell’attività artistica di Jean-Michel Basquiat, il maggior rappresentate dell’identità artistica afroamericana e tra i più importanti esponenti del graffitismo d’oltreoceano. Scoperto da Andy Warhol, portò la sua arte dalle strade alle gallerie d’arte. Con quest’opera di notevoli dimensioni, grazie all'unione di tre tele differenti, che richiama le pale d'altare rinascimentali, Basquiat volle

2022-02-02T10:30:34+01:00

Le muse influenti – Andy Warhol, “The Disquieting Muses (After de Chirico)”

Le muse influenti – Andy Warhol, “The Disquieting Muses (After de Chirico)” «Ogni volta che vedevo i quadri di de Chirico mi sentivo vicino a lui. Ogni volta che lo vedevo mi sembrava di conoscerlo da sempre»… Con “The Disquieting Muses (After de Chirico)” nasce un ibrido caleidoscopio tra il re della Pop Art americana, Andy Warhol, e il pittore metafisico italiano, riconosciuto

2022-02-20T19:52:13+01:00

Le muse influenti – Bill Viola, “Emergence”

Le muse influenti – Bill Viola, “Emergence” Per il ciclo di video lezioni “Le muse influenti”, ospitato nella Galleria, Laura Mattioli, Presidente del CIMA-Center for Italian Modern Art di New York, descrive “Emergence” di Bill Viola. Un gioco di echi lontani, tra contemporaneo e arte quattrocentesca, firmato da un maestro indiscusso della videoarte dei nostri giorni che trae spunto dall’affresco “Cristo in pietà”

2022-02-20T19:52:08+01:00

Le muse influenti – Andy Warhol, “Last Supper”

Le muse influenti – Andy Warhol, “Last Supper” Quasi 100 variazioni sul tema tra serigrafie, dipinti e schizzi su carta. Il ciclo che chiuse una carriera, quella di Andy Warhol. Parliamo di “Last Supper”, ispirato al “Cenacolo” di Leonardo Da Vinci, una potente reiterazione dei principi che hanno informato l’intera vita artistica del più importante rappresentante della Pop Art Americana, capace forse più

2022-02-02T12:20:02+01:00

Giovanna Silva, “Archivi, Synthesis”

Giovanna Silva, Archivi, Synthesis Si chiama “Archivi, Syntehesis”, è una mostra fotografica di Giovanna Silva ed è il progetto vincitore di “Cantica21. Italian Contemporary Art Everywhere”, promosso dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale e dal Ministero della Cultura. Dal 9 dicembre 2021 all’8 gennaio 2022 è ospitata dall’Istituto Italiano di Cultura di New York, nella sede i Park Avenue. Per l’occasione la

2022-02-04T09:44:33+01:00

Ezio Gribaudo

Intervista ad Ezio Gribaudo Nella Galleria delle “Stanze italiane” è disponibile una video intervista a cura di Victoria Surliuga (Texas Tech University) con l'artista ed editore torinese Ezio Gribaudo del quale è esperta studiosa. La testimonianza dello stesso Gribaudo arricchisce un itinerario nella storia dell'arte del secondo Novecento tra Italia e Stati Uniti. Scopri di più

2022-02-02T11:01:17+01:00

Salvatore Garau – “Afrodite piange”

Salvatore Garau - Afrodite piange Nascerà di fronte alla Federal Hall e a pochi passi dalla Borsa di New York, “Afrodite piange” di Salvatore Garau, la terza di sette opere “immateriali” che verranno collocate in altrettante città sparse in tutto il mondo. Realizzata grazie al sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura di New York, che dedica al pittore sardo un focus in anteprima e

2022-02-16T11:19:51+01:00

Le muse influenti: Barry X Ball, “Pietà”

Le muse influenti: Barry X Ball, “Pietà” La storica dell'arte Laura Mattioli, presidente del CIMA-Center for Italian Modern Art di New York presenta per la Galleria delle stanze italiane un ciclo di video lezioni inedite intitolate “Le muse influenti" su artisti statunitensi del Novecento e di oggi che hanno avuto contati o riferimenti con il mondo culturale italiano. Apre la serie una conversazione

2022-02-02T12:18:12+01:00
Carica altri articoli
Torna in cima